LA QUESTIONE DI FIUME: 

 

Capitolo quarto.

 

N  O  T  E

 

116.             G. LA PERNA  op. cit. p. 315. La linea Ingrid partiva dal massiccio del monte nevoso e, attraverso la pendice del monte Trestenico e Clana, raggiungeva Fiume dopo aver lambito le sorgenti dell’Eneo. Nel marzo del 1945 il tenente Raoul Sperb, esponente militare della resistenza ed ufficiale di collegamento con le unità militari di stanza nel territorio di Fiume, avvertì i membri del CLN della necessità di un intervento che prevenisse l’avanzata della truppe jugoslave e costringesse gli alleati ad occuparsi di Fiume. Un mese dopo, probabilmente vittima di una delazione, fu arrestato e fucilato dai nazisti. B. COCEANI  op. cit. L. MARTINI  op. cit., Documenti III. La nostra lotta. Marzo 1944 – maggio 1945. Tipografia Otokar, 1974, Pola.

 

117.             Nel New York Times del 20 maggio 1945 “Background Statement on Alexander – Tito talks” relativo agli incontri avvenuti, secondo quanto qui affermato, in luglio, e non in agosto del 1944.  BOGDAN NOVAK op. cit. p. 124 sgg. W.W. CHURCHILL  La seconda guerra mondiale, parte v. La campagna d’Italia. Gli inglesi fornirono ingenti aiuti ai partigiani titini e la maggior parte del materiale venne inviato dalle basi italiane. Dalle Puglie partirono numerose squadriglie jugoslave ed oltre 400 tonnellate di materiale bellico. Sui territori italiani i partigiani trovarono aiuto ed assistenza. L’ospedale di Modugno, a 10 km da Bari, finì con l’accogliere solo soldati jugoslavi, per un numero superiore agli 11.842 e ad altri fu data ospitalità dalle stesse famiglie italiane del luogo.

 

118.             “Il Lavoratore” organo del partito comunista del territorio di Trieste, il 26 giugno 1953 pubblicò una informazione concernente questa sospensione delle ostilità.

 

119.             Questo errore è stato rilevato e corretto nel saggio La lotta per la libertà, di A.L. JAMINI pubblicato ne “Il movimento di liberazione in Italia”, Milano 1954, fasc. n. 31.

 

120.             A.L. JAMINI  In: “Rivista di Studi Fiumani” anno V, n. 1-2, gennaio-giugno 1957, p. 23 sgg.

 

121.             E. BURICH  Fino alla feccia. RSF anno III n. 3-4, luglio-dicembre 1955, pg. 159-176.  ARENA NINO  Soli contro tutti. Ed. Ultima Crociata, Rimini, 1993. CLARK M.A. La V Armata, p. 426.  “La Voce del Popolo” del 9 settembre 1945 in cui si accenna alla presenza a Fiume di 20.000 organizzati croati che sostennero l’azione partigiana. “Il Giornale di Trieste” dell’8 giugno 1945 “Il nostro avvenire” pubblicò il rapporto tecnico del generale Petar Drapsin in cui le azioni della V Armata e della XIX  Divisione venivano notevolmente ridimensionate.

 

122.             Relazione sulla situazione di Fiume in seguito all’impresa della città delle truppe partigiane di Tito, con particolare riferimento alle condizioni del personale di pubblica sicurezza e degli altri impiegati dello Stato. A.C.S. Ministero degli Interni, Gabinetto (1944-1946) B - fascicolo 12418, p. 1.

 

123.             Fiume – Situazione creatasi a seguito dell’occupazione delle truppe del maresciallo Tito e cronistoria degli ultimi giorni di guerra. In: A.C.S. Presidenza del Consiglio, Gabinetto (1944-1947), 1/1/13, 33463 e Notizie su Fiume del 27 giugno 1945. In: A.C.S. Ministero degli Interni, Gabinetto (1944-1946), 140, 12418.

 

124.             A.L. JAMINI In: “Rivista di Studi Fiumani” anno V, n. 3-4, luglio-dicembre 1957, p. 138.  P.A. QUARANTOTTI – GAMBINI  Primavera a Trieste. Verona, 1967.  S. CELLA Per l’Italia e la libertà. In: “L’arena di Pola”, 2 settembre 1953.  L. FERRARI  Fiume 1945 – 1947. In: “Storia di un Esodo: Istria 1945 – 1956.” Istituto Regionale per la Storia del Movimento di liberazione nel Friuli – Venezia Giulia. Trieste 1980. In un articolo de “La Voce del Popolo” del 27 ottobre 1945 si attribuì tale responsabilità agli esponenti del CLN fiumano.

 

125.             A.L. JAMINI  In: “Rivista di Studi Fiumani” anno V, n. 3-4, luglio-dicembre 1954, p. 135 e in “Rivista di Studi Fiumani” anno VII, n. 1-2, gennaio-giugno 1958, p. 6. La notizia della costituzione del CPL fu data ai fiumani sul primo numero de “La Voce del Popolo” del 5 maggio 1945, che recava la data del giorno precedente.

 

126.             “Primorski Viesnik”  del 7 maggio 1945. In quest’articolo si affermava esplicitamente che chiunque avesse messo in discussione i postulati della lotta jugoslava sarebbe stato perseguitato spietatamente.

 

127.             Comando della città di Fiume. Chiamata in “La Voce del Popolo” del 5 ed 11 maggio 1945. Fiume fra slavi ed italiani. In: “L’Avanti!” del 18 luglio 1945.

 

128.             Dal 3 maggio al 3 giugno furono distribuiti 600 gr. Di farina di frumento, 300 gr. Di farina di granoturco avariata, 100 di olio, un po’ di conserva di pomodoro e di surrogato di caffè. Vedi anche L. FERRARI op. cit. p. 69 ed A. BALLARINI op. cit. p. 170 sg.

 

129.             A.L. JAMINI  In: “Rivista di Studi Fiumani” anno VII, n. 1-2 gennaio-giugno 1958. L’Autore riporta integralmente i nomi dei membri del CLN.

 

130.             W.W. CHURCHILL  op. cit.  A.L. JAMINI  In: “Rivista di Studi Fiumani” anno VI, n. 1-2, gennaio-giugno 1958, p. 11 sg. M. PACOR  op. cit. p. 123-160.

 

131.             Message issued to allied armed forces in the mediterranean Theatre – 19 maggio 1945, riportato nel “New York Times” del 20 maggio 1945.  BOGDAN NOVAK op. cit. p. 197, nota n. 99.

 

132.             B.C. NOVAK  op. cit. p. 190 sg.  G. LA PERNA  op. cit. pg 337-339. G. VALUSSI  Il confine Nord-Orientale. Lint, Trieste, 1972.  L. GRASSI  Storia della Venezia Giulia 23 settembre 1943 – 12 giugno 1949. Amorth Ed. Trieste, 1952, p. 16 sg.

 

133.             CRS HARRIS  Allied Military Administration of Italy 1943 – 1945. UK Military Stationery Office, London 1957, pg 336 – 337.  G. LA PERNA  op. cit  pg 338 – 341.

 

134.             Vedi cartina in appendice (allegato n. 6) tratta da G. VALDEVIT  La questione di Trieste 1941 – 1954. Angeli, Milano, 1986, p. 32 sg. Il testo dell’accordo venne pubblicato dal Corriere di Trieste del 12 giugno 1945.

 

135.             Per il testo della nota di protesta del CLN, vedi A.L. JAMINI  in: “Rivista di Studi Fiumani” anno VI, n. 1-2, gennaio-giugno 1958.

 

136.             A. BALLARINI  op. cit.  p. 156.

 

137.             “La Libertà” del 10 ottobre 1945, in cui si informano i cittadini di tale risoluzione presa dai CLN delle province menzionate, ed in particolare da quello di Fiume.

 

138.             “La Voce del Popolo” 1° luglio 1945 e 31 ottobre 1945.

 

139.             Questa dichiarazione di De Gasperi era stata promessa fin dal 13 novembre, quando egli era ancora ministro degli esteri del gabinetto Parri.

 

140.             Relazione dagli Atti del Convegno Internazionale “Il trattato di pace del 1947 e le sue conseguenze a Fiume” tenutosi a Roma il 14 dicembre 1996, con il patrocinio della Società di Studi Fiumani e della Regione Lazio.

 

141.             P. CACACE  Venti anni di politica estera italiana (1943–1945). Bonacci, Roma, 1986.  D. DE CASTRO  La questione di Trieste. L’azione politica e diplomatica italiana dal 1943 al 1945. Vol. II. Lint, Trieste, 1981, p. 105.

 

142.             Il testo completo è riportato in: “Perché l’esodo” di G. GIURICIN. Edizioni gruppo Lista Civica, p.l.r., Trieste, 1988.

 

143.             Vedi testo della lettera in appendice (allegato n. 7) tratta da G. GIURICIN   op. cit. 

 

144.             Discorso di Benedetto Croce, tenuto alla Camera in relazione alla discussione delle proposte del trattato di pace. Vedi testo integrale in appendice (allegato n. 8) tratto da A. BALLARINI  op. cit. Vedi anche Appello rivolto dal CLN istriano, tratto da “Il grido dell’Istria” del 30 dicembre 1946. Allegato in appendice (allegato n. 9).

 

145.             Vedi cartina in appendice (allegato n. 10) tratta da B.C. NOVAK  op. cit.  p. 249.

 

146.             C. BELCI  La linea Wilson.  Vedi cartina allegata. (allegato n. 10).

 

147.             Copia integrale dell’istanza del CLN fiumano si trova in A.L. JAMINI  in: “Rivista di Studi Fiumani” anno IX, n. 3-4, luglio-dicembre 1961, p. 161. In merito al movimento dei porti veniva allegata una copia del rapporto elaborato dal direttore dei dazi comunali di Fiume, dott. Mario Dinelli.

 

148.             “Corriere d’Informazione”, Milano, 2-3 maggio 1946.

 

149.             La linea americana si distanziava da quella di Wilson, a favore della Jugoslavia; la linea inglese tagliava in due l’Istria e lasciava all’Italia Pola, Trieste, Gorizia e parte del territorio circostante; la linea francese era fondamentalmente quella che concedeva di più all’Italia, ed infine quella sovietica che spostava il confine jugoslavo addirittura ad Occidente dell’Isonzo.

 

150.             Relazione di Anna Maria Schwarzenberg: La politica del terrore a Fiume nell’immediato dopoguerra. In: “Archivio Museo Storico di Fiume in Roma”.

 

151.             A.L. JAMINI  in: “Rivista di Studi Fiumani” anno VI, n. 1-2, gennaio-giugno 1958, p. 3.  E. BURICH  Fino alla feccia. In: “Rivista di Studi Fiumani” anno III, n. 3-4, luglio-dicembre 1955.  M. DASSOVICH  Un italiano in Istria e a Fiume 1945-1977. Lint, Trieste, 1990.

 

152.             “Giornale di Trieste”, “La Voce del Popolo”, “Messaggero Veneto”, “La difesa Adriatica” (numeri compresi tra il 1946-1948).

 

153.             Primo anello della tragica catena, da “L’Emancipazione” del 5 maggio 1946, articolo in cui si riporta anche un breve elenco dei caduti, e dalla stessa rivista: Così Fiume imparò a conoscere la libertà. Articolo del 20 maggio 1946.

 

154.             In entrambe si accentua il tema della persecuzione nazionale, della pratica del terrore per indurre la componente italiana ad abbandonare beni e proprietà. Torna di attualità il tema delle foibe, tanto da indurre il CLN a chiedere ufficialmente l’esplorazione delle foibe sul tratto stradale Pisino – Gimino. Vedi a questo proposito “L’Emancipazione”, Documenti della tragedia istriana, articolo del 21 maggio 1949. Relazione sui fatti avvenuti a Fiume dopo il 3 maggio 1945 e le vessazioni di Tito non possono soffocare l’anima italianissima della città, del 9 giugno 1949. E in “Patria e Libertà” (organo azionista) vedi articolo di Vittorio Ragusa: Incubo macchiato di sangue: l’occupazione titina di Fiume. Roma, 9 dicembre 1982.

 

155.             L. FERRARI  op.cit. p. 66.  A.L. JAMINI  in: “Rivista di Studi Fiumani” anno VI, n. 1-2, gennaio-giugno 1958, p. 2.  G. SALOTTI  Il dramma di Fiume nel secondo dopoguerra. In: “Rivista di Studi Fiumani” anno IV, n. 7, aprile 1984, p. 32 sgg.  A.L. JAMINI  Storie di una questione nazionale e della resistenza al confine orientale d’Italia. In: “Rivista di Studi Fiumani”, anno XVII, gennaio 1970 – dicembre 1971. nn. 1-2-3-4, p. 70 sgg.

 

156.             E. BURICH  Esperienze di un esodo. In: “Rivista di Studi Fiumani” anno XI, n. 3-4, luglio-dicembre 1964, p. 124 sgg.  M. DASSOVICH  Itinerario fiumano. Trieste, 1963, p. 156 e in “Rivista di Studi Fiumani” anno XVII, p. 1; anno XVIII, p. 100; anni XIX e XX, p. 1.

 

157.             “La Voce del Popolo” Bisogna epurare nelle scuole” articolo del 9 dicembre 1945.  M. DASSOVICH  Gioventù fiumana contro Tito. In: “Rivista di Studi Fiumani” anno I, n. 2, aprile-giugno 1952, p. 114, e dello stesso Autore: I molti problemi dell’Italia al confine orientale. In: “Rivista di Studi Fiumani” n.s., anno X, n. 19, I semestre 1990, p. 85.

 

158.             “La Voce del Popolo”. Fiume, articolo del 25 dicembre 1945 e dell’8 e 9 dicembre 1945.  N. DUBRINI  Il giornale di Fiume libera 1945-1948. In: “Rivista di Studi Fiumani” n.s., anno XIII, n. 26, II semestre 1993,  p. 65.

 

159.             M. DASSOVICH  Nelle prigioni di Tito. In: “Rivista di Studi Fiumani” anno I, n. 3-4, luglio-dicembre 1952, p. 189.

 

160.             “Bollettino delle diocesi riunite di Trieste e Capodistria dell’aprile 1941”. Padre FLAMINIO ROCCHI  L’esodo dei giuliani, fiumani e dalmati. Edizione Difesa Adriatica, Roma 1980; dal testo sono tratte le foto allegate in appendice (allegato n. 11)  R. SPAZZALI  Foibe, un discorso ancora aperto. Editrice Lega Nazionale, Trieste, 1990, p. 200; da cui sono tratti i prospetti in appendice (allegato 12). Vedi anche, dello stesso Autore: Le foibe istriane: sinestesia di una tragedia.  G. LA PERNA  op. cit. fornisce in appendice un elenco minuzioso, frutto della comparazione di diverse fonti italiane, slave e giornalistiche. Il Comando Militare Alleato di Trieste dichiara di aver ricevuto, dopo il 5 maggio 1945, circa 4.768 richieste di notizie di persone scomparse. L’Enciclopedia Treccani parla, alla voce “Foibe” di oltre 4000 italiani deportati ed infoibati. Vedi anche l’elenco stilato da G. BARTOLI nel volume: Il martirologio delle genti adriatiche in cui elenca 26 foibe negli attuali confini italiani, elenco stilato in base a documenti dell’Ufficio Anagrafico di Trieste, e rapporti del GMA.

 

161.             F. MOLINARI  op. cit.  p. 78 sgg.

 

162.             Vedi “Atti del Processo” tratti da: Piccolo libro bianco di una grande ingiustizia, a cura della Società di Studi Fiumani, 1996. Allegati in appendice (allegato n. 13). Vedi anche: “Rapporto informativo sulla situazione degli italiani a Fiume nel 1945” e  “Processi nei confronti dei Salesiani a Fiume” riprodotti in appendice (allegato n. 14) tratti da A. BALLARINI  op. cit.

 

163.             Dalla lezione tenuta nell’ambito del ciclo: La Patria contesa: Trieste, Istria, le foibe, l’esodo. Organizzato nell’autunno del 1997 dal “Museo Storico Italiano della guerra” di Rovereto, apparso su “Tempi e Cultura”, rivista semestrale  dell’Istituto regionale per la cultura istriana, anno II, inverno 1997, primavera 1998.

 

164.             Fiume contava numerosissime industrie, tra cui le più importanti erano i cantieri navali, con 1.500 dipendenti, il silurificio Whitehead con 1.150 dipendenti, la manifattura tabacchi con 2.500 operaie, la raffineria più grande d’Europa dopo quella di Amburgo, con 1.200 dipendenti, ed un porto con 6 km di banchine, per 50 navi, e magazzini con una capienza di 80.000 tonnellate. Vedi M. DASSOVICH  La ROMSA, gennaio-marzo 1946. In “Rivista di Studi Fiumani” n.s. anno XI, I semestre, 1991, p. 64.  B.C. SELVAGGI  La provincia del Carnaro 1941-1945: la situazione amministrativa. In “Rivista di Studi Fiumani” n.s., anno XVII, n. 33, I semestre.

 

165.             Padre FLAMINIO ROCCHI  op. cit  p. 160. – Le cifre dell’esodo. In: “Tempi e cultura” n. 3, anno II, inverno-primavera 1998, pg. 28-30. L. GIURICIN  Quei 12.000 documenti dell’esodo. In: Rivista di Studi Fiumani, n.s. anno XIV, n. 28, II semestre. Roma, 1994, p. 39. E dello stesso Autore altri 7000 documenti dell’operazione esodo, in: “Rivista di Studi Fiumani” n.s. anno XV, n. 29, I semestre, Roma 1995.

 

166.             Si diffuse in città il biglietto volante, ossia un ciclostilato con cui il CLN trasmetteva notizia ai gruppi di resistenza. A.L. JAMINI in: “Rivista di Studi Fiumani”, anno IX, n. 3-4, luglio-dicembre 1961, ed  “Il Quotidiano edito a Trieste, La voce libera del 19 settembre 1946 ed articolo tratto da “L’arena di Pola” del 4 luglio 1946, allegato in appendice (allegato n. 15).

 

167.             Vedi articolo tratto da “La Voce del Popolo” del 24 maggio 1945, allegato in appendice (allegato n. 16).

 

168.             G. GIURICIN  op. cit. Da questo testo sono tratte le foto in appendice (allegato n. 17). Vedi copia originale della domanda di opzione datata 22 aprile 1947 e del certificato di buona condotta 14 febbraio 1947, allegati in appendice (allegato n. 18). Vedi anche la tabella riprodotta in appendice (allegato n. 19) tratta da C. COLUMNI, L. FERRARI, G. NASSASI, G. TRANI  op. cit., in cui si riproducono dati e grafici apparsi sull’opuscolo “L’esodo dalle terre adriatiche, rilevazioni e statistiche curate dall’opera per l’assistenza ai profughi giuliano – dalmati”. Roma, 1958, pg. 41-42. Vedi anche M.R. SAULLI  Violazioni del diritto internazionale e nazionale a danno dei giuliani e dalmati nei trattati del secondo dopoguerra. In: “Rivista di Studi Fiumani” n.s. anno III, n. 6, ottobre 1983, p. 1.  G. STELLI  Le ragioni di una rimozione storica, la cultura e la scuola dell’Italia repubblicana di fronte alla questione adriatica. In: “Rivista di Studi Fiumani” n.s. anno XIII, n. 26, II semestre 1993. Vedi anche in appendice (allegato n. 20) tabelle comparative redatte in base ai dati ed ai rilevamenti effettuati dall’Ente Nazionale per l’assistenza ai profughi nel 1958, tratte da A. BALLARINI  op. cit.

 

169.             Vedi atti allegati in appendice (allegato n. 21) relativi al procedimento penale contro I. MOTIKA, O. PISKULIC ed A. MARGETI, tratti da “Rivista di Studi Fiumani” n.s.,  anno XVIII, I semestre, 1998.

____________

 

Torna alla home page

 

Torna a Speciale Fiume